Le News dalla Fondazione

Peripheral Memories

Un progetto di IoDeposito e Current, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia per valorizzare le realtà industriali ancora presenti e attive nei settori che caratterizzano la regione: la lavorazione del metallo, la nautica/il navale e il tessile, tramite la pratica dell’arte.

Luogo di intervento

  • Regione Friuli Venezia Giulia

Obiettivi

Il progetto è volto alla valorizzazione delle eccellenze regionali del FVG, la cui produzione è legata alla tradizione, alla storia e alla cultura del territorio e che, allo stesso tempo, hanno saputo aprirsi all’innovazione e all’arte sviluppando collaborazioni con artisti di fama internazionale.

Il forte potere simbolico dell’arte e la sensibilità degli artisti consentiranno di far emergere il background storico e culturale delle aziende, e di illuminare le loro peculiarità con straordinario potere estetico.

La Fondazione Gruppo Pittini  e il Gruppo Pittini saranno parte del progetto grazie al coinvolgimento di uno degli artisti che vivrà l’azienda, la produzione, la quotidianità e le persone al fine di permettergli la creazione di un’opera d’arte legata al settore siderurgico.

Destinatari

Il progetto coinvolge più artisti internazionali e diverse aziende del territorio, tra cui il Gruppo Pittini.

Gli artisti saranno concentrati sulla ricerca degli immaginari collettivi dell’industria “made in Friuli Venezia Giulia” coinvolgendo le persone e le imprese del territorio dei tre settori siderurgico, tessile, nautico/navale.

Nel 2021 l’artista Nicola Ellis ha sperimentato la realtà del Gruppo Pittini attraverso una residenza d’artista di alcuni giorni, utile a realizzare l’installazione “La rete” esposta alla mostra temporanea “Peripheral Memories” presso palazzo Costanzi a Trieste.

Nel 2022 l’artista coinvolta è invece Victoria Lucas, artista britannica e ricercatrice con base a Sheffield.  Artista dall’approccio multidisciplinare, Victoria Lucas lavora spesso in relazione a luoghi o circostanze specifiche, utilizzando media digitali e tecniche scultoree per ricercare l’interazione reciproca tra memoria, narrativa, luoghi e paesaggio.

Attività

Il progetto si sviluppa in due fasi: una prima vede una ricerca legata ai siti di archeologia industriale sul territorio del FVG, ed una seconda in cui ciascun artista interagisce direttamene con un’azienda, studiandone la storia e i processi produttivi, approfondendone le tecniche e i materiali utilizzati, per realizzare un’opera d’arte site-specific che racchiuda l’identità e i valori del territorio che l’azienda ha saputo sprigionare.

Una volta realizzate, le opere verranno svelate al pubblico in un evento finale di mostra.

Progetto di:

Finanziato da:

Peripheral Memories, un progetto dedicato all'arte e al territorio

AREA

ANNO

2022

DURATA

12 mesi

RISULTATI RAGGIUNTI

– Produzione di opere d’arte e mostra relativa
– Valorizzazione del territorio e delle persone

CONDIVIDI IL PROGETTO

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Scopri i progetti della Fondazione